Aglio, olio e peperoncino

 

Da Il Corriere della Sera

Aglio, olio e peperoncino, tre ingredienti da recitare tutto di un fiato, quasi come fossero (ed effettivamente forse lo sono…) una parola sola, che lascia in bocca il ricordo di mille e una cena improvvisate con quel poco che può essere tanto. Vale la pena di sottolinearlo : la differenza, quella vera, la misura, in una ricetta come questa, la qualità assoluta degli ingredienti che, essendo pochi anzi pochissimi, giocano tutti da protagonisti. Oltre a questo servirà qualche accortezza per rendere onore a un piatto che sarà pure passato alla storia come l’apoteosi della semplicità, ma non di meno ha le sue regole e i suoi spauracchi. Due in particolare sono i guai da scongiurare: bruciare l’aglio (e pure peggio il prezzemolo!) e ottenere la giusta umidità evitando che gli spaghetti affoghino nell’olio, o che al contrario risultino secchi, “assetati” senza speranza di condimento e di sapore. In quanto al grado di piccantezza non esistono certo misure universali, regolatevi dunque sul vostro gusto e sul palato delle persone a cui destinerete il piatto, ricordando però che il piccante in bocca è piacevole fino a quando ci permette di distinguere bene anche gli altri sapori, non esagerate! Sul formato di pasta, non c’è invece molto margine di manovra: solo spaghetti, o al massimo linguine.

Ingredienti: Per 4 persone ci serviranno 400 g di spaghetti,2 spicchi di aglio, un mazzetto di prezzemolo fresco, peperoncino fresco o secco a piacere ,8-10 cucchiai di olio extravergine di oliva, sale.

Preparazione: Per prima cosa mettete a bollire l’acqua per la pasta, che sia abbondante e ben salata (un po’ più di quanto normalmente fareste). Dedicatevi quindi all’aglio: sbucciatelo, tagliatelo in verticale ed eliminate il germe al centro, quindi tagliate in due ogni metà. In una padella larga versate l’olio extravergine di oliva e unite l’aglio tagliato, fate rosolare a fuoco medio, sorvegliando il colore degli spicchi, appena cominciano a dorarsi abbassate la fiamma, unite il peperoncino a pezzettini e rimestate per un minuto ancora. Spegnete ed eliminate l’aglio. Nel frattempo l’acqua sarà giunta a bollore, immergete dunque gli spaghetti e cronometrate i tempi. Quando mancheranno 2-3 minuti al tempo di cottura indicato, scolate gli spaghetti conservando però una tazza dell’acqua di cottura. Rovesciate gli spaghetti nella pentola con l’olio e rimettete sul fuoco aggiungendo poco per volta l’acqua di cottura, spadellate o rimestate senza schiacciare gli spaghetti e completate la cottura. Portate in tavola con qualche fogliolina di prezzemolo fresco e mangiate subito!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...